Home » Settore Psichiatrico - Comunità Terapeutica

La Comunità Terapeutica residenziale

La Comunità Residenziale

La Regione Umbria – Servizio Accreditamento e Valutazione di Qualità ha autorizzato all’esercizio la struttura di Via Ceppaiolo, 24 – Bastia Umbra come Comunità Terapeutica Residenziale di tipo 2 per n.14 posti letto, ai sensi dell’art. 4 del Reg. Reg. 2/2000.

La Comunità Residenziale quindi, si rivolge a pazienti con patologia psichiatrica provenienti Azienda USL n. 2, con cui è in convenzione, e dai Centri di Salute Mentale regionali e nazionali.

Nell’Aprile 2008 la Direzione Regionale Sanità e Servizi Sociali – Servizio Accreditamento e Valutazione Qualità – Regione Umbria - con Det. Dirig. n. 3187 ha concesso l’Accreditamento Istituzionale che garantisce qualità assistenziale oltre agli aspetti organizzativi e professionali delle strutture sanitarie e socio sanitarie pubbliche e private.

Gli obiettivi della Comunità Terapeutica

Gli obiettivi della comunità terapeutica residenziale sono:

  • Fornire progetti riabilitativi integrati, personalizzati e dinamici e non singole prestazioni
  • Stimolare la partecipazione consapevole dell'utenza e delle loro famiglie in accordo ed in collaborazione con i servizi invianti
  • Finalizzare l'azione riabilitativa all'integrazione sociale dell'utente e, ove possibile, all'inserimento lavorativo

Gli Utenti

Il Servizio è autorizzato per la residenzialità di 14 utenti di entrambi i sessi e di età compresa tra i 20 ed i 45 anni. L'approccio psicoterapico prevede l'instaurazione di setting individuali impostati secondo il modello teorico “integrato”.

Vengono svolte riunioni settimanali con la globalità dei residenti , con modalità tipiche dei “gruppi d'incontro” e con la supervisione tecnica degli psicoterapeuti.

Il Percorso Terapeutico

La quotidianità è basata sulle comuni norme di convivenza civile pertanto tutti sono tenuti a dare il loro contributo per il mantenimento di condizioni soddisfacenti di decoro ed igiene personale e degli ambienti.

L’equipe con le sue professionalità mira alla presa in carico del paziente per tutto il percorso terapeutico che muove dallo stabilire il senso di fiducia nelle relazioni alla definizione di un’alleanza terapeutica vera e propria.

L'approccio psicoterapico prevede l'instaurazione di setting individuali impostati secondo il modello teorico “integrato”.

Vengono svolte riunioni settimanali con la globalità dei residenti , con modalità tipiche dei “gruppi d'incontro” e con la supervisione tecnica degli psicoterapeuti.

Lo Staff

L’equipe socio-sanitaria è composta da:

  • Dott. sa Marcella Sensi - Medico Psichiatra Responsabile Sanitario
  • Dott.sa Silvia Bandini - Medico Psichiatra
  • Dott.sa Danila Toppetti - Psicologa –Psicoterapeuta
  • Gabriele Brunori - Coordinatore Comunità Terapeutica
  • Alessio Grasselli - Responsabile Risorse Umane
  • 14 operatori - Educatori e Operatori Socio Sanitari turnisti
  • 1 cuoca

Inoltre, con frequenza settimanale, collaborano con la struttura: un insegnante ceramista, due insegnanti di ginnastica posturale e tecniche di rilassamento, una insegnante di danza movimento terapia, una insegnante di danza moderna.

Nella riunione settimanale tenuta dall’equipe medica a cui partecipa tutto lo staff degli operatori e dei collaboratori viene aggiornato e ricalibrato il programma terapeutico di ogni utente.

Mensilmente tutti gli operatori partecipano alla riunione di supervisione, condotta da personale specialistico esterno alla Comunità.